Image Alt
  /  In Cronaca   /  «Napoleone portò Bologna nel capitalismo» Angelo Varni apre le celebrazioni a due secoli dalla morte del generale

«Napoleone portò Bologna nel capitalismo» Angelo Varni apre le celebrazioni a due secoli dalla morte del generale

Era l’anno terzo della Rivoluzione. Il 19 giugno 1796 Napoleone Bonaparte entrò a Bologna spalancando le porte della modernità. Come spiega lo storico Angelo Varni, «Napoleone è un personaggio cruciale della storia di questi ultimi secoli. Comunque lo si giudichi». Per questo l’Italia lo celebra, a due secoli dalla morte, con un ciclo di eventi patrocinati dal comitato nazionale per il Bicentenario Napoleonico. Un anno di appuntamenti che tocca anche Bologna. Dal 24 marzo al 16 giugno, il museo del Risorgimento e il locale comitato per la storia risorgimentale, con l’associazione 8cento, organizzano un ciclo di incontri sulla storia napoleonica, inaugurati da Angelo Varni.