Image Alt
  /  Napoleone 1821. La morte di Bonaparte: reazioni, scenari, conseguenze nel ducato di Parma
Caricamento Eventi

Napoleone 1821. La morte di Bonaparte: reazioni, scenari, conseguenze nel ducato di Parma

Tipo di Evento: Volume e Mostra

Responsabile scientifico: Francesca Sandrini

La ricorrenza dei duecento anni della morte di Bonaparte vuole essere ricordata dal Museo Glauco Lombardi da un volume e da una mostra temporanea: nel sottolineare il ruolo centrale che riveste la figura dell’empereur nella collezione del Museo, le iniziative mirano a ricostruire lo scenario e le conseguenze che con la sua morte si generarono nel ducato parmense, ove dal 1816 governava l’ex imperatrice Maria Luigia d’Asburgo.

La scomparsa di Bonaparte, appresa con ingiustificabile e irritante ritardo dalla corte, determinò l’attuazione di una serie di misure di comunicazione e di osservanza delle esequie e del lutto gestite con grande difficoltà dal governo ducale. In parallelo la nuova condizione vedovile rese libera la duchessa di sposarsi in forma morganatica con il generale Adam Neipperg, con il quale aveva una relazione dal 1814 e dal quale già aveva avuto due figli.

Il volume, attingendo ad ampia ed eterogenea documentazione d’archivio in gran parte inedita, vuole ripercorrere le varie fasi di quelle convulse settimane dell’estate del 1821, in cui a Parma proprio il cavaliere d’onore Neipperg, in pieno accordo con Vienna, dovette affrontare una situazione molto impegnativa, non priva di complicazioni diplomatiche che videro coinvolte le cancellerie di Vienna, Parigi e Londra. In parallelo la morte di Bonaparte apriva la strada alla complessa gestione del testamento dell’imperatore, generando una spinosa problematica che si protrasse per anni.

Questi e vari altri aspetti, non ultimo un approfondimento sul culto imperiale nel ducato parmense attraverso le intricate vicende della stampa del San Napoleone martire dello studio Toschi, saranno approfondite nel volume, che vedrà ulteriori saggi dedicati ai giudizi parmensi su Bonaparte e alla diffusione della sua iconografia nelle terre emiliane durante il dipartimento del Taro.

Il libro costituirà il 20° numero della collana “Quaderni del Museo”.

Tali aspetti troveranno visibilità nell’esposizione temporanea del piano terra, ove saranno presenti anche riproduzioni di abiti e accessori utilizzati dall’empereur a Sant’Elena.

 

Per tutto il periodo di mostra si svolgeranno visite guidate all’esposizione. Le mostre sono accessibili dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 16.00 e dalle 9.30 alle 19.00 la domenica e i festivi. La chiusura è anticipata alle 14 le domeniche di luglio e agosto.

Per ulteriori aggiornamenti, visitare la pagina Facebook del Museo Glauco Lombardi

Gli eventi inseriti nel programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21



Dettaglio Evento

Data: Maggio 5 @ 11:00 - Settembre 26 @ 19:00
Ora: 11:00 - 19:00
Luogo: Fondazione Museo Glauco Lombardi, Parma
Referente scientifico: Francesca Sandrini
Telefono: +39 0521 233727
Indirizzo: Str. G. Garibaldi, 15