Image Alt
  /  La cartografia italiana in Età Napoleonica (1796-1815). Mappe, atlanti e manuali per il disegno del territorio
Caricamento Eventi

La cartografia italiana in Età Napoleonica (1796-1815). Mappe, atlanti e manuali per il disegno del territorio

Responsabile scientifico e curatore: Vladimiro Valerio

Tipo di Evento: Mostra con catalogo

Luoghi: Civitella del Lago, Sala Brizzi, 11 settembre-5 ottobre 2021. Milano, Casa Manzoni, 11 ottobre-20 dicembre 2021.
Istituzione organizzatrice: Associazione Roberto Almagià – Associazione Italiana collezionisti di cartografia antica 

Il tema portante della mostra e del catalogo relativo è la cartografia ma con uno sguardo generale alle problematiche della rappresentazione dello spazio in età napoleonica, e all’evoluzione della rappresentazione cartografia in quei concitati anni. Per tale motivo saranno esposti, oltre alle principali produzioni italiane di mappe e atlanti che mostrano il continuo mutare dello scenario politico in Italia, anche manuali di disegno topografico, di calligrafia, il famoso Mémorial Topographique del Dépôt de la guerre di Parigi 1803, con il quale nasce la moderna cartografia, volumi di geometria descrittiva da quello di Monge del 1799 alle edizione italiane pubblicate prima del 1815. Nel catalogo vi è la dettagliata descrizione dei documenti originali esposti e alcuni saggi, sul Deposto della Guerra di Milano, sulle scuole militari in Italia, e sulle questioni della rappresentazione dello spazio.



Dettaglio Evento

Data: Settembre 11 - Dicembre 20
Ora: -
Luogo: Milano
Referente scientifico: Vladimiro Valerio
Indirizzo: Città Metropolitana di Milano